novembre 2019

Il beacon, la mia bussola digitale

Strategia mobile
Il beacon diventa una bussola digitale grazie a NearIT

Il beacon è un hardware di dimensioni contenute che può essere un valido aiuto per permettere a chiunque di orientarsi in un museo o nella giungla cittadina. A chi non è mai capitato di perdersi in una stazione della metro o all’interno di un ufficio pubblico tra frecce mal visibili, informazioni frammentarie e cartelli ormai obsoleti? La tecnologia può venirci in soccorso. Noi vi diciamo come.

Giuro che in valigia ho messo tutto. E ho un controllato tutto bene prima di partire. I cambi, i documenti e anche la mia adorata guida turistica. Ok, siamo nell’epoca del digitale a tutti i costi, ma alla mia fantastica guida turistica non posso rinunciare. Poi vuoi mettere il profumo della carta…

No, aspetta: ma dove l’ho messa? L’ho dimenticata a casa? Sì! E ora come faccio?

Dai, sono sicuro che anche a voi è capitato di partire per una determinata località, credere di essere preparatissimi sull’itinerario da seguire e poi, una volta arrivati, avere la sensazione di essere completamente spaesati.

Il beacon diventa una bussola digitale grazie a NearIT

Il Proximity con i beacon

La tecnologia, oggi, ci può dare una grande mano attraverso uno strumento piccolo, ma geniale: il beacon, uno degli hardware più diffusi per rendere concreto il concetto di Proximity Marketing. In questo caso, ad esempio, ci servirà per non perdere l’orientamento! Attraverso i beacon e l’invio di contenuti profilati, possiamo ricevere sul nostro smartphone tutte quelle informazioni che necessarie per muoverci all’interno di una stazione – sapere dove si trovano le biglietterie, le banchine, le uscite – o ancora per recarci all’ufficio comunale che stavamo cercando per ore senza trovarlo. Un semplice messaggio, una fotografia, un video o addirittura un messaggio audio per chi ha dei deficit visivi che possa levarci da una situazione scomoda o ci permetta di consegnare in tempo quei documenti così urgenti.

Il beacon diventa una bussola digitale grazie a NearIT

In ambienti esterni e interni, l’installazione di beacon nelle nostre città semplificherebbe la comunicazione tra le infrastrutture e le persone – cittadini o turisti – che per qualsiasi motivo hanno bisogno di orientarsi negli spazi urbani.

Pensate come sarebbe comodo ricevere le indicazioni per raggiungere la meta desiderata direttamente sul nostro device oppure visualizzare in app gli orari del museo che avevamo programmato di visitare. E se in quel museo fosse disponibile un’audioguida nella nostra lingua che, comunicando con i beacon, fosse in grado di selezionare e riprodurre per noi l’informazione giusta per raccontarci le opere in maniera innovativa? Potremmo ammirare in piena libertà le nostre opere d’arte preferite, scoprire tutto su quello che si cela dietro il lavoro dell’artista e cosa forse più importante, si abbatterebbero quelle barriere che impediscono la fruizione di determinati servizi ai non vedenti. E se ti dicessimo che HearIT fa proprio questo?

Dimmi dove e quando

A Londra esiste un’app dedicata che permette di ricevere notifiche audio e avere informazioni sulle stazioni della metro che dobbiamo utilizzare. Da noi, l’app Venipedia permette di custodire tutti i segreti della città degli innamorati nel proprio smartphone.

Insomma, i beacon – di varie dimensioni e facili da installare – sono ormai realtà. Col loro utilizzo, un’app e uno smartphone la vita è decisamente più semplice, per tutti.

Contattaci per maggiori info


Accetto la vostra Privacy Policy.