Settembre 2016

Promuovere la tua app: 10 consigli da NearIT

Strategia mobile

Come aumentare il numero di download di una app: questo è uno degli interrogativi più ricorrenti per chi si occupa di mobile marketing.  Ma è anche l’ostacolo più grande che ci si trova ad affrontare una volta che viene sviluppata un’app. Ecco alcuni preziosi consigli per promuovere la tua app.

Come promuovere la tua app e incrementare i download

Sono sempre più i brand che sviluppano una propria app mobile per entrare in contatto con il loro pubblico; le applicazioni rappresentano, infatti, una grande opportunità per creare engagement, coinvolgendo l’utente in modo innovativo proprio attraverso lo smartphone.

Si è assistito negli ultimi anni a un graduale passaggio dai siti mobile alle app per cercare di assecondare il comportamento degli utenti che, secondo i dati riportati da ComScore, tendono a prediligerle nella ricerca di informazione rispetto alla semplice navigazione su internet.

Nonostante cresca sempre di più il numero di app sugli store, la maggior parte di esse non viene scaricata. Uno dei più grandi ostacoli che si incontrano quando si decide di sviluppare un’app è infatti quello di convincere i propri utenti a scaricarla, per superarlo occorre comunicare in modo efficace i motivi per i quali conviene fare il download dell’app.

Come convincere gli utenti a scaricare la tua app mobile

Quali sono le caratteristiche che deve avere la tua app affinché gli utenti siano invogliati a scaricarla? Ecco, secondo la ricerca condotta da Modomodo con NuMediaBios, quali sono le principali motivazioni che spingono l’utente a scaricare una app

  • 38,2% avere funzionalità social e mobile. Il 41% sostiene sia necessario un collegamento diretto dell’app ai principali social;
  • 36,2% avere un’area dedicata a intrattenimento, giochi e quiz;
  • 39,2% avere contenuti di interesse (voucher, coupon e promozioni) non necessariamente legati al proprio brand.

Altre motivazioni, altrettanto utili, ci vengono fornite da una rilevazione effettuata da iTunes, secondo cui gli utenti scaricano un’app:

  • 31% perché gliela ha consigliata un amico e, quasi un quarto, ha visto un annuncio per l’app e l’ha trovato interessante;
  • 13,5% perché è una buona risposta a una ricerca in Google;
  • 13% perché è stata creata da Google o Apple e quindi ha presunto che fosse buona.
app-mobile
app-mobile

7 consigli utili per promuovere la tua app mobile e renderla più appetibile

  • Analizzare le necessità del tuo utente, capire a fondo le sue esigenze per capire il tipo di esperienza che si aspetta. La app deve infatti risultare veramente utile per l’utente per invogliarlo a scaricarla;
  • Rendere chiare le diverse feature e modalità di utilizzo della tua applicazione. Soprattutto nella fase di set-up e di login, bisogna che sia chiaro per l’utente cosa deve fare e a che scopo;
  • Sviluppare un’applicazione compatibile con i vari device;
  • Utilizzare sistemi di notifiche push per facilitare l’esperienza dell’utente con notifiche sullo schermo del suo device;
  • Offrire un incentivo economico, sconti e omaggi per convincere i tuoi potenziali clienti a scaricare l’app, creando così una base di utenti che ti potrebbero generare introito in un futuro;
  • Offrire servizi aggiuntivi utili per l’utente che, in base al tuo settore di attività, possono consistere nel consentire di saltare la coda, fornire consigli pratici su situazioni che si possono verificare spesso nella pratica quotidiana dei tuoi clienti, fornire brani inediti o altri contenuti ai tuoi fan.
  • Creare passaparola digitale. Ricordiamo che molte volte è la parola di un amico che convince a scaricare un’app. Per riuscire a creare questo buzz positivo puoi spingere a invitare i propri amici dietro a un vantaggio o a un premio.

Tuttavia una volta che la tua app è stata scaricata la strada è tutt’altro che in discesa. Secondo i dati riportati da Adobe, infatti, nella maggior parte delle app scaricate:

  • il 77% di utenti abbandona un’app dopo i primi 3 giorni;
  • il 90% di utenti smette di utilizzare un’app dopo 1 mese dall’installazione;
  • il 26% delle app mobile vengono aperte e usate una sola volta dopo il download, quindi una su 4 viene abbandonata dopo il primo accesso.

Una volta che la tua app viene scaricata occorre comunque prestare ancora molta attenzione alle esigenze dell’utente per non perderlo in un successivo momento e continuare quindi a promuovere la tua app. Per far questo ecco alcuni consigli:

  • Creare engagement per trattenere i tuoi utenti e convincerli ad usare la tua applicazione, in modo da ottenere un ritorno sugli investimenti. Per far ciò si possono sfruttare strumenti di prossimità, come i beacon e il geofencing;
  • Creare in-app message già dal primo utilizzo dell’app, ovvero inviare dei messaggi di gestione dentro l’applicazione che invoglino l’utente a tornare. Ad esempio si può fornire un premio se l’utente riutilizza la tua app entro un certo tempo. In questo modo è possibile costruire un’abitudine d’uso nuova;
  • Creare una prima esperienza d’uso progressiva, così come rendere progressivo il processo di registrazione dell’utente, per risultare così meno invadente.

Come promuovere la tua app mobile sugli store

Ma come puoi invogliare un utente a scaricare la tua app se non ti fai trovare sugli store?

Occorre facilitare la ricerca della tua app sugli store per agevolarne il download, per far ciò è fondamentale una corretta pubblicizzazione dell’app, che altrimenti resterebbe nascosta tra la galassia di app presenti sugli store.

Segui i nostri preziosi consigli per promuovere la tua app e farla trovare a tutti gli utenti:

  • Ottimizzare l’ASO, ovvero la posizione delle app nello store. È l’analogo della SEO per i siti web e influisce sul numero dei download.
    Ci sono però delle logiche e metriche diverse per l’indicizzazione delle app sui due principali store (Apple Store e Google Play) che occorre conoscere per sfruttarne ogni particolarità al meglio. E’ importante quindi non fare una scheda descrittiva dell’app univoca per tutti gli store, ma ottimizzarla in base alle caratteristiche di ognuno di essi;
  • Monitorare le variazioni sugli Store, per essere sempre aggiornati sulle ultime novità e quindi agire di conseguenza. Tenere controllate quindi le nuove categorie, le uscite, i nuovi ranking o le nuove logiche;
  • Gestire la logica di proposta delle review per alzare il loro valore medio sugli store. Il momento e il modo con cui chiediamo agli utenti di lasciarci una recensione o un feedback influisce sulla sua qualità e sul suo valore. Questo è molto importante perché le review impattano in maniera molto rilevante sugli store, occorre quindi creare una buona relazione con il cliente fornendo un’esperienza d’uso piacevole prima di chiedere di lasciare una recensione e chiedere di lasciare feedback o comunicare eventuali criticità in forma privata per creare una relazione diretta con il cliente.

Sviluppare un’app di successo non è facile, ma seguendo questi preziosi consigli non è nemmeno impossibile!

 

Vuoi avere più informazioni sull’importanza delle app mobile?

 

Contattaci per maggiori info


Accetto la vostra Privacy Policy.