dicembre 2017

Il Valore del Feedback per la tua Strategia di Marketing

Strategia mobile
Il valore del feedback

Hai mai riflettuto su quanto possa essere importante ricevere un feedback da parte degli utenti della tua app mobile? Ti sei mai fermato a pensare al valore che potrebbe avere ottenere un parere immediato rispetto ad una campagna su cui stai investendo tempo e risorse?

Un contenuto di valore

Più volte abbiamo voluto focalizzare l’attenzione su uno degli aspetti più importanti di una campagna mobile: la sua misurabilità.
Sapere se le attività su cui stiamo investendo tempo e risorse vengono percepite nella maniera corretta dai nostri destinatari è fondamentale. Meglio ancora se ci viene data la possibilità di monitorare questo aspetto durante lo svolgersi della campagna stessa e non al suo termine. In questo modo potremmo migliorare il tiro, apportando modifiche in grado di cambiare le sorti della nostra attività di engagement in corsa.

Sempre più spesso gli utenti mobile si trovano di fronte alla richiesta di esprimere un loro giudizio o parere su un’esperienza vissuta in passato.

Feedback per strategia di marketing

Google ad esempio chiede di esprimere pareri su un luogo che si è appena visitato, come ad esempio un ristorante, e così fanno anche i social, per non parlare di portali nati proprio con lo scopo di recensire luoghi ed esercizi commerciali, uno su tutti TripAdvisor.

Non esiste infatti dato più importante di quello di gradimento” per comprendere se le scelte di marketing che stiamo attuando sono corrette o meno. Considerando gli investimenti di budget che stanno a monte di queste attività, possiamo attribuire a questi dati anche un vero e proprio valore economico.

Il feedback nelle strategie di marketing: un caso concreto

Con NearIT è possibile condividere con i propri utenti una richiesta di feedback particolare, nel momento e nel contesto ritenuto più opportuno, in modo da ottenerne un esito immediato.

Ad esempio, durante l’evento I-Days (se te lo sei perso leggi la scheda dedicata) grazie alla Piattaforma di Contextual Mobile Engagement di NearIT sono state pianificate delle ricette che hanno consegnato una richiesta di feedback a tutti coloro che hanno partecipato al concerto. Per non rischiare però di disturbare indistintamente tutti i possessori della app, compresi quelli che magari al concerto non erano ancora stati (essendo l’evento organizzato su più giornate), la ricetta è stata impostata in modo tale da essere consegnata solo a coloro che erano stati rilevati nell’area del concerto il giorno seguente al loro ingresso.
Questa attività ha portato a dei risultati davvero notevoli.
Ben il 20% di tutti coloro che sono stati raggiunti dalla notifica hanno risposto positivamente all’input, aprendola e condividendo quindi il loro parere. Questo a testimonianza del fatto che un’attività ben pianificata e soprattutto contestualizzata porta sempre a dei risultati concreti. Grazie ai feedback raccolti è stato possibile fare delle considerazioni sui servizi di logistica offerti, individuando anche carenze e punti deboli su cui lavorare.

La giusta contestualizzazione dei messaggi porta sempre a dei risultati vincenti e i feedback contestualizzati sono quelli che riscuotono maggior successo.

Il valore del feedback con NearIT

Il feedback: risultato e strumento del mobile engagement

Richiedendo ai propri utenti un feedback sull’esperienza vissuta si crea un’importante relazione di engagement con loro. L’attività quindi non è più unilaterale, ossia diretta da chi offre un certo servizio verso gli utenti della app, ma diventa una relazione reciproca. Questo aspetto ha un valore fondamentale.

Se si pensa ad esempio all’ambito retail, il fatto che un utente si esprima nei confronti del brand o del negozio presso il quale ha appena usufruito di un un buono sconto, crea un importante rapporto di fiducia e di scambio.

In questo modo l’attività del pianificatore della campagna non sarà più esclusivamente attiva ma anche passiva perché sarà anche l’utente a fare qualcosa per lui: gli invierà il suo prezioso giudizio come spunto di riflessione.

Tutti questi dati raccolti non faranno altro che alimentare il database dei propri utenti, arricchendoli con nuove informazioni e permettendo così di profilare al meglio le campagne che verranno.
Una volta terminata una campagna attiva verso i propri utenti, inizia quindi un’altra fase altrettanto preziosa: la “passiva” attesa di tutti i dati che da essa derivano. Ricorda: l’attività di NearIT non si esaurisce mai con l’invio di contenuti al target selezionato, ma va di molto oltre (hai dato uno sguardo alla sezione Analytics?).

Vuoi scoprire come valorizzare al meglio la tua campagna per ottenere dati di valore da parte dei tuoi utenti?

Contattaci per maggiori info


Accetto la vostra Privacy Policy.