Ottobre 2017

Do Not Disturb while driving di iOS11: come funziona?

Comunicati stampa
novità-iOS11

Il nostro contenuto esclusivo di ottobre riguarda la nuova feature introdotta con iOS11: ecco qualche informazione utile.

Una funzionalità per preservare l'incolumità di chi si trova alla guida

Tra le grandi novità di iOS 11 abbiamo la nuova funzione di sicurezza denominata “Do Not Disturb while driving” che viene attivata automaticamente (a meno che un utente decida diversamente) dal sistema operativo quando viene rilevata un’attività riconducibile alla guida di un autoveicolo. La rilevazione di “guida” viene fatta direttamente dal sistema operativo tramite vari sensori (e.g. accelerometro, giroscopio, etc…) e una volta attiva nasconde tutte le notifiche generate dalle app per evitare distrazioni alla guida.

non-disturbo-alla-guida-iOS11

Questa funzionalità non è attiva di default ma l’attivazione viene proposta solo la primissima volta che si rileva lo stato di “guida” dal device. L’utente ha poi la possibilità di cambiare la scelta fatta dalle impostazioni del dispositivo l’utente potrà quindi decidere se questa funzionalità dovrà attivarsi:

  • Automaticamente (Il sistema operativo rileva se l’utente sta guidando)
  • Quando connesso al Bluetooth della macchina
  • Manualmente

Quando il telefono si trova in questa modalità l’utente non vedrà le notifiche ricevute ed il telefono non vibrerà ne suonerà. Quando la modalità viene disattivata le notifiche ricevute precedentemente saranno mostrate normalmente (sulla Lock Screen e nel Notification Center).

 

L’attivazione degli "enhanced" location services

Gli “Enhanced” Location Services, volgarmente tradotti come “Rilevazione migliorata della posizione utente”, sono la modalità di utilizzare WiFi e bluetooth per migliorare la localizzazione. Su iOS 11 sono sempre attivi, ciò vuol dire che la precisione di rilevazione della posizione dell’utente è decisamente migliore e quindi la rilevazione di beacon è più efficace, questo aspetto risulta essere di grande interesse nel momento in cui si decide di sfruttare la tecnologia beacon per la propria campagna.

Questo perché i controlli rapidi che permettono di monitorare lo stato di WiFi e Bluetooth, e quindi di decidere se spegnerli o accenderli, in realtà non agiscono direttamente sullo stato di accensione del sensore ma sul suo funzionamento, ovvero sul fatto che possano collegarsi o meno. Quindi, nonostante un utente decida di spegnere WiFi e Bluetooth tramite il centro di controllo, in realtà i sensori restano accesi e possono essere effettivamente disattivati solo tramite le impostazioni del dispositivo.

Per chiarire: quando spengo il WiFi (dal menù dei controlli rapidi) questo in realtà non viene spento ma semplicemente non si connetterà automaticamente con le reti rilevate, ottenendo quindi una maggiore precisione nella localizzazione dell’utente.

Quando invece spengo il Bluetooth (dal menù dei controlli rapidi) questo in realtà non viene spento ma semplicemente disconnesso dalle periferiche bluetooth (e non vi si riconnetterà automaticamente), questo permette la rilevazione continua dei dispositivi iBeacons. Questo aspetto aumenta quindi le potenzialità dei beacon stessi che hanno più probabilità di essere intercettati.

Resta tuttavia invariato il comportamento dei controlli posti nell’app Impostazioni, un utente un po’ più ‘smart’ può quindi disattivare WiFi e Bluetooth se proprio lo volesse fare.

Vuoi approfondire il discorso a proposito di permessi e richieste?

 

Contattaci per maggiori info


Accetto la vostra Privacy Policy.